APPROFITTA ANCHE TU DEL BONUS BICI

Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul bonus bici 2020 del Decreto “Rilancio”.

Il Decreto legge “Rilancio” approvato dal Consiglio dei Ministri a maggio prevede il cosiddetto “bonus bici”. Questa misura ha un duplice fine: agevolare la mobilità sostenibile e l’attività fisica, come sempre ha fatto Ones Moving, e ridurre gli assembramenti sui mezzi pubblici. 

Come funziona?

Il “buono mobilità” arriva a coprire il 60% della spesa per l’acquisto di una bici o di un monopattino fino ad un valore massimo di €500; è valido per gli acquisti avvenuti dal 4 maggio 2020 fino al 31 dicembre dello stesso anno. 

Per quali mezzi è valido?

Buone notizie per gli sportivi! Questo nuovo incentivo non riguarda solo coloro che usufruiscono dei nostri mezzi ecosostenibili per l’esigenza di spostarsi ogni giorno per lavoro o per studio, ma anche chi ne fa uso nel tempo libero; sono pertanto comprese sia le biciclette elettriche o a pedalata assistita adatte all’uso in città che le mountain bike. Il bonus vale anche per i nostri monopattini elettrici.

Chi può richiederlo?

Il “bonus bici” è rivolto a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Comuni con una popolazione che supera i 50 mila abitanti, come ad esempio Trieste. È possibile richiederlo una sola volta per persona.

Come ottenerlo?

Per ottenere il bonus bici è necessario farsi rilasciare una fattura o uno scontrino parlante al momento dell’acquisto del mezzo elettrico. Una volta ottenuti questi documenti si potrà richiedere il rimborso diretto attraverso un’app non ancora disponibile e lo SPID, ovvero la vostra identità online.

Quando sarà disponibile l’app?

Secondo gli ultimi accordi, l’app sarà resa disponibile dal Ministero dell’Ambiente entro la fine di agosto.

Come funzionerà la fase 2?

Nella seconda fase gli utenti avranno invece un’altra alternativa: si potrà accedere all’app prima di recarsi dal venditore e dotarsi di un certificato di sconto. L’applicazione chiederà al ciclista il tipo di mezzo che intende acquistare e genererà un certificato elettronico pari al valore dello sconto a cui ha diritto. Al momento del pagamento dovrà versare solo il 40% del costo del mezzo. Spetterà al negoziante richiedere al Ministero dell’Ambiente un rimborso pari allo sconto effettuato.

L’incentivo ha dunque l’obiettivo di incoraggiare i cittadini al movimento rendendo minimo il rischio di assembramento e promuovendo uno stile di vita sano nel pieno rispetto dell’ambiente. Buona pedalata!

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI?